Tribunale Ecclesiastico Regionale T.E.R.A.M.

Il TERAM, Tribunale Ecclesiastico Regionale Abruzzese-Molisano, è il tribunale che giudica le cause matrimoniali dei fedeli delle diocesi della circoscrizione ecclesiastica Abruzzo-Molise eccezion fatta per l’Arcidiocesi di Pescara-Penne che ha un tribunale suo proprio.

Il Tribunale Ecclesiastico Regionale è il tribunale della Chiesa Cattolica che giudica le cause matrimoniali in prima istanza. Alcuni tribunali ecclesiastici regionali giudicano contemporaneamente, in seconda istanza, le cause di altri tribunali viciniori. L’unica eccezione si trova in Roma, in cui è presente sia il Tribunale Ecclesiastico Regionale di primo grado sia il relativo Tribunale di secondo grado, evidentemente distinti, sebbene nella stessa sede del Vicariato di Roma.

Di norma, a ogni tribunale di prima istanza è assegnato un tribunale ordinario di seconda istanza (vedi più sotto per l’Italia), il quale è però concorrente con il Tribunale Apostolico della Rota, ovvero la parte che vuole interporre appello può scegliere liberamente se farlo presso il tribunale ordinario o presso la Rota. Il terzo grado e gli eventuali ulteriori gradi, sono di competenza esclusiva della Rota Romana.

Per le cause matrimoniali vige il principio della duplice conforme: solo se i due giudizi sono “conformi”, ovvero nello stesso senso, la sentenza diventa definitiva; in caso di decisioni discordanti, si passa al terzo grado. Ultimamente questo principio non vale più per il Tribunale della Rota Romana, la cui sentenza affermativa non necessità più di un doppia conferma.

Ogni informazione può essere reperita sul sito ufficiale del TERAM